Questo sito richiede i cookies per funzionare correttamente, ma non verranno memorizzate le tue informazioni personali.
Il cliente è chiamato a collaborare con l’Azienda per la sicurezza del viaggio ed il miglioramento della qualità del servizio, rispettando le disposizioni in vigore per l’accesso ai mezzi ed alle strutture. L’utenza che fruisce dei servizi erogati dall’Azienda è obbligata a tenere una condotta, per sé e per gli altri, improntata alle regole della buona educazione e comunque che rispettino le comuni regole del vivere civile.
A bordo dell’autobus, il viaggiatore è tenuto al rispetto delle istruzioni impartite dal personale viaggiante e di accompagnamento e, in ogni caso, delle seguenti regole di carattere generale:
  • divieto di parlare o distrarre in altro modo il conducente durante la guida dell’autobus;
  • divieto di arrecare disturbo agli altri passeggeri;
  • obbligo di occupare un solo posto a sedere;
  • obbligo di indossare le cinture di sicurezza ed eventuali altri dispositivi di ritenuta;
  • obbligo di rispettare la pulizia dell’autobus e delle attrezzature ivi presenti;
  • divieto di compromettere in qualsiasi modo la regolarità e la sicurezza del viaggio e il livello del servizio.
I nostri autobus viaggiano su itinerari programmati e sono quindi legati ad orari prestabiliti. Il conducente non può attendere i passeggeri che sono in ritardo, pertanto, bisognerà essere presenti in fermata almeno 15 minuti dell’orario di partenza previsto, salvo quando sia espressamente richiesto un anticipo maggiore nei periodi di alta stagione. In caso di assenza al momento della partenza, il contratto di trasporto si intenderà automaticamente risolto, senza diritto del passeggero alla restituzione dell’importo pagato.

5.1. Responsabilità del passeggero per danni
Il passeggero è responsabile nei confronti del vettore per i danni arrecati all’autobus, ai suoi arredi ed al personale dell’Azienda; nonché dei danni arrecati ad altri passeggeri ed alle loro cose durante il trasporto. In caso di danneggiamento doloso, il vettore si riserva la facoltà di sporgere denuncia a norma di legge ed avanzare richiesta di risarcimento nelle competenti sedi.

5.2. Fumo/soste di ristoro/toilette
È vietato fumare a bordo dell’autobus, anche con dispositivi elettronici, sia nell’abitacolo che negli spazi chiusi (toilette, cabina, etc.). L’inosservanza dà luogo all’applicazione di sanzione amministrativa, salvo che il fatto costituisca più grave reato, ai sensi delle disposizioni penali vigenti. In caso di reato, l’Azienda provvederà a segnalarlo alle Autorità giudiziarie ed a fornire le generalità dei trasgressori.
Qualora gli autobus siano dotati di toilette di bordo, queste sono a disposizione dei passeggeri.
L’uso della toilette è, tuttavia, previsto solo nei casi di estrema urgenza; in tal caso il passeggero deve avvisare il personale che provvederà a fermarsi in condizioni di sicurezza nel rispetto delle disposizioni del codice della strada. Il vettore non risponde di eventuali lesioni, danni e sanzioni derivanti dalla mancata osservanza delle citate norme, che saranno a carico del trasgressore, se maggiorenne, o del responsabile del gruppo, se minorenne.
Nei viaggi notturni e/o con tempi di viaggio superiori alle 6 ore è prevista una (o più) sosta presso un’area di servizio attrezzata, ove i passeggeri possono usufruire dei servizi. I viaggiatori devono rispettare scrupolosamente la durata della sosta; ove non diversamente annunciato dal personale di bordo, la durata della sosta è fissata in 15 minuti.
Nelle fermate di scarico passeggeri, non sono autorizzati alla discesa dal bus i passeggeri aventi nel proprio biglietto una diversa fermata di destinazione.